Presentazione del volume ‘Flora e Fauna della Pianura Veneta Orientale’ a San Donà di Piave

Perché sono giunti i fenicotteri nelle lagune jesolane? Perché così tanti e da dove arrivano; costruiranno il nido e formeranno una colonia permanente come nei laghi africani? La loro presenza è un indizio dei mutamenti climatici in corso?  MERCOLEDI’ 30 MAGGIO 2007
Presentazione del volume 

FLORA E FAUNA DELLA PIANURA VENETA ORIENTALE.Osservazioni di campagna 2006. Volume n° 9 

Relatori:

 – LUCIO PANZARIN – Comitato Scientifico dell’Osservatorio Florofaunistico

 – MICHELE ZANETTI – Presidente dell’Associazione Naturalistica Sandonatese (sito)

SAN DONA’ DI PIAVE – CENTRO CULTURALE “L. DA VINCI”
Piazza Indipendenza –
ORE 20.45
Ingresso libero


Perché sono giunti i fenicotteri nelle lagune jesolane? Perché così tanti e da dove arrivano; costruiranno il nido e formeranno una colonia permanente come nei laghi africani? La loro presenza è un indizio dei mutamenti climatici in corso?A queste e ad altre interessanti domande risponderanno i relatori cui è stato affidato il compito di presentare il nono volume della serie FLORA e FAUNA DELLA PIANURA VENETA ORIENTALE. L’operazione di monitoraggio delle Biodiversità avviata da quasi un decennio dunque prosegue, con esiti di grande interesse, che consentono ormai di tracciare un quadro esaustivo della stessa Biodiversità. Un quadro che non solo registra la presenza di un grande numero di specie interessanti, ma che offre spunti per interpretare anche le tendenze evolutive dei popolamenti e che si prospetta nella sua condizione perennemente dinamica.Contributi significativi, anche per questa edizione sono giunti da numerosi naturalisti, che hanno consentito di registrare osservazioni botaniche e faunistiche, anche in riferimento ad ambiti poco frequentato o conosciuti solo in termini approssimativi dal punto di vista naturalistico.

Ancora una volta un’occasione importante per avvicinare i cittadini sensibili al centrale problema della conservazione della vita selvatica; ancora una volta un’opportunità di divulgazione scientifica per comprendere il significato della presenza di determinate specie di piante e di animali. Ancora una volta un’occasione per riflettere sull’importanza della salvaguardia del territorio dai dilaganti processi di urbanizzazione e di semplificazione ecologica.


Fonte:
 – dal Comunicato stampa Ass. Naturalistica Sandonatese dell’8 maggio 2007

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: