Due serate da non perdere…

civetta

Riceviamo e volentieri pubblichiamo dalla Newsletter di Michele Zanetti

…SIEPI: LA FORESTA RETICOLARE DELLA PIANURA VENETA

Serata a tre voci: un naturalista, un architetto e un cuoco: mai terzetto fu più improbabile, sembrerebbe.

In realtà si tratta di altrettante esperienze complementari, essendo che il naturalista parlerà dell’ecosistema-siepe e delle sue molteplici funzioni; l’architetto parlerà di una ricerca paesaggistica condotta sulle siepi del territorio di Codognè; il cuoco, infine, proporrà ricette riguardanti le erbe e i frutti selvatici (Leggi la locandina di “SIEPI)

…DOLOMITI: RITRATTO NATURALISTICO DI UNA LEGGENDA

ScoiattoloIncontro di apertura di un corso in dieci lezioni, tenute da esperti in varie discipline.

Si tratta dunque della “cornice” ad un quadro splendido e complesso che verrà svelandosi lezione dopo lezione.

In questo primo incontro la montagna dolomitica verrà presentata secondo un approccio interdisciplinare, sotto il profilo naturalistico ed ecologico, senza escludere gli aspetti propri della cultura e dell’economia umane.

Le Dolomiti, montagne leggendarie, sono tuttavia qualcosa di più dell’architettura ardita dei bastioni, dell’armonia dei paesaggi, della delicata bellezza dei fiori o della ricchezza della vita animale… (Leggi locandina di “DOLOMITI”)

Tornano le fiere a San Donà di Piave: Fiera del Rosario [2/5.10.’09]

Fiera del Rosario a san Donà di Piave

Fiera del Rosario a San Donà di Piave

Da venerdì 2 a lunedì 5 Ottobre 2009 torna, presso i Padiglioni fieristici di Via Pralungo, la tradizionale Fiera Regionale del Rosario Campionaria d’Autunno di San Donà di Piave.  La Fiera del Rosario, o meglio “le Fiere“, rappresentano un momento nevralgico nell’economia del Veneto Orientale, oggi come nel passato.

Continua a leggere

[Comunicato Stampa] Associazione Naturalistica Sandonatese prende posizione circa Valle Vecchia

Bellezze al bagno in Vallevecchia a Caorle

Bellezze al bagno in Vallevecchia a Caorle

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

COMUNICATO STAMPA DEL 03.07.2009

Oggetto: sabotaggio criminale a Valle Vecchia

Dice un vecchio adagio fatalista che “La madre degli imbecilli è sempre incinta”. Verissimo, ieri come oggi, perché anche in questa società di analfabeti di ritorno, di veline e di calciatori milionari, di evasori fiscali e di mestatori, gli imbecilli sono sempre sulla breccia a farla da protagonisti.

Caorle vista da Vallevecchia

Caorle vista da Vallevecchia

Ma si potrebbe citare anche un altro adagio, se possibile anche più attinente: “Tanto tuonò che piovve”. Sarebbe a dire che tanto s’è parlato, a sproposito, della necessità di riallagare Valle Vecchia con acqua salata, adducendo ragioni grottesche, del tipo che “I cittadini di Caorle avrebbero così potuto riappropriarsi del loro territorio e della loro storia”, che alla fine qualcuno ha voluto “dare una mano” agli eroi della finta e multimilionaria rinaturalizzazione.

Planata in Vallevecchia

Planata in Vallevecchia

Lascia uno sconforto e un’amarezza profondi ciò che è successo a Valle Vecchia, con la manomissione delle paratie e il conseguente svuotamento di un intero bacino d’acqua dolce in piena stagione riproduttiva. Non solo, ma ciò che è più grave, con l’immissione di acque salate nei fossi e nelle scoline della campagna. E suscita rabbia e interrogativi, anche se le risposte sono chiare.

Continua a leggere