Venezia

[pagina citata come fonte da Wikipedia]

Venezia è il capoluogo regionale del Veneto, si trova nel Nord Est dell’Italia, nella parte settentrionale del Mare Adriatico.

Venezia ha un’antica storia e per certi aspetti si può considerare come l’erede dell’Impero Romano, vista l’iniziale alleanza con l’Impero Romano d’Oriente, Costantinopoli e la durata: come Roma, anche la storia Venezia si dipana nell’arco di una decina di secoli, dalla fondazione con l’elezione a Eraclea di Paoluccio Anafesto nel 697, alla caduta per “mano” di Napoleone che con il Trattato di Campoformido cedette Venezia all’Austria (1797).

Il Comune di Venezia conta oggi quasi 300.000 abitanti, ma sono ben altri i numeri che rendono Venezia una delle città più importanti al mondo: 19 milioni di presenze l’anno con picchi per il leggendario Carnevale di Venezia e l’estate.

Venezia si trova al centro della Laguna di Venezia, poco distante da Treviso e Padova, due città venete la cui storia si intreccia ripetutamente con Venezia.

Da sempre Venezia è stata orgogliosamente proiettata sulle rotte marittime di tutto il mondo, specialmente con l’Oriente, ha goduto per lungo tempo di una forma di isolamento che l’ha protetta dai nemici dell’entroterra veneto, almeno fino al 1846 (arrivo del primo treno), mentre il traffico automobilistico, almeno fino a Piazzale Roma, inizia nel 1933.

Storia
Sembra che Venezia sia nata per l’arrivo di rifugiati provenienti dalla pianura padana a seguito delle invasioni barbariche, specialmente quella Longobarda del 568.
La Laguna di Venezia era già abitata da pescatori e commercianti, come risulta dalle cronache di Cassiodoro (VI° secolo).

La nascita di Venezia viene fatta coincidere con l’elezione del primo Doge, una carica inizialmente militare per difendere le popolazioni dalle incursioni barbariche, avvenuta ad Eraclea nel 697. Nell’arco di qualche decennio, è Rialto a divenire la capitale del Ducato di Venezia, risolvendo anche alcune lotte intestine all’interno dell’arcipelago di popolazioni e comunità.

Venezia rimase sotto il dominio dell’Impero Bizantino, quando Carlo Magno fu incoronato Imperatore.

La dinamicità di Venezia ed i patrimoni accumulati dai ricchi mercanti veneziani, resero Venezia sempre più autonoma da Costantinopoli.

Venezia, insieme a Genova, Pisa ed Amalfi, riuscì sviluppare un’intensa rete di traffici commerciali tra l’Europa e l’Estremo Oriente, ma, tra le mitiche Repubbliche Marinare, solo Venezia riuscì a reggere fino all’epoca contemporanea (1797).

All’apice della sua potenza, Venezia dominava gran parte delle coste dell’Adriatico, regioni quali la Dalmazia, l’Istria, molte delle isole dell’Egeo, Creta, Cipro, Corfù, ed era la principale potenza militare e tra le principali forze mercantili nel Medio oriente.

Nel XV secolo il territorio della Repubblica di Venezia si estendeva da Brescia all’Istria, e da parte dell’attuale provincia di Belluno, al Polesine veneto.

Venezia, per gran parte dela sua storia, è stata città d’arte e di costume tra le più evolute d’Europa ed anche politicamente era una dell più avanzate.

Venezia, dopo oltre 1000 anni d’indipendenza, capitolò il 12 maggio 1797 quando il doge Ludovico Manin e il Maggior Consiglio furono costretti ad abdicare, per proclamare il “Governo Provvisorio della Municipalità di Venezia“: il vento napoleonico aveva spazzato via un potere ormai logoro e che non aveva saputo adattarsi alle novità e la scoperta dell’America giocò un ruolo non indifferente nello spostamento dei traffici mercantili da Orienete ad Occidente.

Dopo il 1815, Venezia venne ceduta all’Austria con Veneto, l’Istria, la Dalmazia e le Bocche di Cattaro, che andarono a formare la “Provincia veneta” dell’Impero Austro-Ungarico sotto Francesco II d’Asburgo Lorena.

Nel 1848 Venezia ebbe un sussulto autonomista, ma i moti rivoluzionari, guidati da Daniele Manin, fallirono.

Venezia ebbe il successivo appuntamento con la Storia nel 1866: un plebiscito sancì l’annessione al neonato Regno d’Italia.

L’intera città di Venezia, con tutta la Laguna, è stata dichiarata, nel 1979, patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

La città
Venezia è divisa in sei zone, i Sestieri: Dorsoduro, Santa Croce, San Polo, San Marco, Cannaregio e Castello.

Venezia poggia su oltre un centinaio le isole che nel tempo sono state unite da ponti (354).

Le Isole della Laguna Veneziana. Torcello, Murano, Burano, San Servolo, Giudecca, San Giorgio Maggiore, (che però fa parte del sestiere di San Marco), Pellestrina, Poveglia, San Clemente, San Francesco del Deserto, San Lazzaro degli Armeni, San Michele, Santa Maria delle Grazie, Sant’Erasmo, le Vignole ed il Lido di Venezia sono le isole principali di Venezia. Alcune sono state addirittura abbandonate (Santa Maria delle Grazie, Poveglia, San Clemente) per quanto ci sia un risveglio d’interesse nel recupero di alcune di queste sia da Enti Pubblici (la Provincia ha recuperato egregiamente San Servolo) che da Privati. Il Lido di Venezia è, oltre che la sede della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, un’isola che guarda all’Adriatico con delle bellissime spiaggie.Torcello è nota per essere una delle isole più anticamente colonizzate: tra il V e il VI secolo.Murano è famosa per la lavorazione del vetro, mentre Burano per i merletti. L’isola della Giudecca è, per lo più, zona residenziale.L’isola di San Giorgio Maggiore si trova di fronte a Piazza San Marco. Le isole di San Francesco del Deserto, San Lazzaro degli Armeni, San Michele ospitano monasteri.A Sant’Erasmo si trova la Torre Massimiliana, una fortificazione Austriaca, mentre alle Vignole il Forte di Sant’Andrea.

Principali Monumenti Il cuore di Venezia è senza dubbio Piazza San Marco, l’unica piazza di Venezia: infatti le altre “piazze” sono “campi” o “campielli”. La Basilica di San Marco appare al centro di Piazza San Marco, splendidamente rivestita da mosaici che raccontano la storia di Venezia. Sopra l’entrata campeggiano quattro cavalli bronzei di Costantinopoli che ricordano la quarta Crociata del 1204. La sua forma a croce greca è sovrastata da cinque enormi cupole. È la terza Basilica dedicata a San Marco che sorge in questo luogo: le prime due andarono distrutte. Pare che questa versione sia stata ispirata dalla Basilica di Santa Sofia di Costantinopoli. Il Palazzo Ducale, a fianco della Basilica, è stato la sede del governo della Serenissima. Costruito nel XV secolo con marmi d’Istria su un castello, fu poi dato alle fiamme per far uscire Pietro IV Candiano che vi aveva trovato rifugio durante una sommossa. Oggi il Palazzo è un museo ricco di suggestioni e di contenuti: con opere dei migliori artisti veneziani.Di enorme impatto è la Sala del Maggior Consiglio, per secoli la più grande sede di governo del mondo, il Ponte dei Sospiri, le carceri e i Piombi. Sempre in Piazza San Marco sorge l’omonimo campanile costruito nel 1173 come faro per i naviganti. Un altro simbolo di Venezia è il Ponte di Rialto che sorse nel 1591 ad opera di Andrea Da Ponte. Costituiva l’unico modo di attraversare il Canal Grande a piedi e rimase l’unico ponte fino alla costruzione del Ponte dell’Accademia (1854). Sui lati del corpo centrale si trovano negozi di lusso mentre, alla fine del ponte, nel sestiere di San Polo, la pittoresca pescheria e la chiesa di San Giacomo di Rialto.Altri importanti monumenti veneziani sono l’Arsenale, la chiesa di Santa Maria della Salute, la basilica di Santa Maria gloriosa dei Frari, le sinagoghe del Ghetto.

I canali principali di Venezia sono il Canal Grande ed il Canale della Giudecca. Il primo taglia in due la città tracciando una “S”, il secondo separa il centro storico propriamente detto dall’isola della Giudecca.

L’acqua alta a Venezia Il fenomeno dell’acqua alta a Venezia è frequente nel periodo autunnale. L’alta marea arriva ad allagare buona parte della città rendendo difficile camminare per calli e campi. È tuttavia possibile trovare le passarelle, ovvero tavole di legno appoggiate su supporti in ferro che creano percorsi “asciutti”. Per la misurazione dell’acqua alta i sistemi elettronici si basano sull’altezza di marea alla Punta della Salute e su altri punti di rilevazione. Il tutto viene elaborato in un modello di previsione che permette di avvisare la popolazione per tempo con sirene posizionate in punti strategici. Da alcuni anni è in corso il progetto Mose che dovrebbe permettere la riduzione del fenomeno per mezzo di barriere mobili ancorate al fondo delle bocche della laguna ed alzabili con il riempimento di galleggianti. Il progetto è da alcuni molto criticato.

Eventi a Venezia

  • Carnevale di Venezia
  • Biennale di Venezia
  • Vogalonga (maggio)
  • Regata delle Antiche Repubbliche Marinare (ogni quattro anni, tra la fine di maggio e l’inizio di luglio)
  • Festa del Redentore (terzo sabato di luglio)
  • Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia
  • Regata storica (prima domenica di settembre)
  • Maratona di Venezia
  • Festa della Madonna della Salute (21 novembre)
  • San Marco (25 aprile)
  • Su e zo per i ponti

Annunci

7 Risposte

  1. […] – Festa del Redentore a Venezia [19.7.08] – La festa del Redentore a Venezia il 19 e 20 luglio 2008 – La festa del Redentore a Venezia il 19 e 20 luglio 2008 – Il Redentore a Venezia: programma eventi sabato 14 e domenica 15 luglio 2007 – Venezia […]

  2. […] – Festa del Redentore a Venezia [19.7.08] – La festa del Redentore a Venezia il 19 e 20 luglio 2008 – La festa del Redentore a Venezia (19/20 luglio 2008) – Il Redentore a Venezia: programma eventi sabato 14 e domenica 15 luglio 2007 – Venezia […]

  3. […] luglio 2008) – Il Redentore a Venezia: programma eventi sabato 14 e domenica 15 luglio 2007 – Venezia Posted by purplestain Filed in Cultura Veneta, Escursioni laguna Venezia, Eventi sportivi, […]

  4. […] – Festa del Redentore a Venezia [19.7.08] – La festa del Redentore a Venezia il 19 e 20 luglio 2008 – La festa del Redentore a Venezia (19/20 luglio 2008) – Il Redentore a Venezia: programma eventi sabato 14 e domenica 15 luglio 2007 – Venezia […]

  5. […] – Festa del Redentore a Venezia [19.7.08] – La festa del Redentore a Venezia il 19 e 20 luglio 2008 – La festa del Redentore a Venezia (19/20 luglio 2008) – Il Redentore a Venezia: programma eventi sabato 14 e domenica 15 luglio 2007 – Venezia […]

  6. […] – Festa del Redentore a Venezia [19.7.08] – La festa del Redentore a Venezia il 19 e 20 luglio 2008 – La festa del Redentore a Venezia (19/20 luglio 2008) – Il Redentore a Venezia: programma eventi sabato 14 e domenica 15 luglio 2007 – Venezia […]

  7. […] Per gli operatori ed i visitatori provenienti da Venezia (A4) è vivamente consigliata l’uscita di Verona Est San Martino Buon Albergo, dalla quale è poi […]

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: